Treccia di pan brioche con crema di nocciole

Dolce buongiorno carissimi e bentornati sul blog!

Questa treccia di pan brioche è diventata in assoluto la mia colazione preferita!

Così soffice, così semplice da preparare e, soprattutto, così golosa!

Vi assicuro che dopo la prima fettina ne prenderete un’altra e un’altra ancora… fino a quando non saranno rimaste solo le briciole (e ovviamente si mangiano anche quelle!)

La ricetta del pan brioche senza burro e senza uova è quella che uso ormai da due anni, ma questa volta ho usato la Farina Tipo 1 macinata a pietra di Molino Rossetto   trovata nella Degustabox di marzo.

Avevo già usato questo tipo di farina per fare la pizza e devo dire che, sia per i lievitati salati che per quelli dolci, fa davvero la differenza!

Ha un gusto delicato di cereali che contrasta in modo perfetto con la crema di nocciole… la adoro!

In alternativa, potete usare metà farina integrale o di farro o kamut, oppure tutta Manitoba.

Decidete voi!

Dare la forma a questa treccia è davvero divertente! Potete lasciarla lineare proprio come una treccia per capelli, oppure chiuderla a “corona” come ho fatto io.

Vediamo subito come prepararla insieme!

INGREDIENTI:

  • 200 gr di farina Tipo 1 Molino Rossetto (leggi sopra)
  • 100 gr di farina Manitoba
  • 30 gr di olio di semi
  • una bustina di lievito di birra secco (per me Molino Rossetto)
  • 70-80 gr di zucchero di canna
  • 150 gr di latte (vegetale o vaccino)
  • circa 200 gr di crema di nocciole (qui vi lascio la mia ricetta)
  • 50 gr di nocciole tritate grossolanamente

PROCEDIMENTO:

Potete preparare il pan brioche sia impastando a mano che con la planetaria, il procedimento è identico.

Per prima cosa setacciate le due farine, poi aggiungete lo zucchero di canna e la bustina di lievito di birra secco.

Mescolate gli ingredienti secchi, poi unite l’olio ed il latte (non deve essere freddo, va benissimo sia a temperatura ambiente che tiepido).

Mescolate il tutto a bassa velocità per una decina di minuti, fino a quando sarà incordato.

Formate una palla d’impasto e mettetelo a lievitare per circa due ore, se avete tempo anche tre.

Dopo la lievitazione l’impasto sarà più che raddoppiato.

Stendete l’impasto su un foglio di carta da forno dando la forma rettangolare.

Cospargete il rettangolo con la crema di nocciole e arrotolatelo.

Con un coltello dalla lama lunga tagliate il rotolo a metà lasciando però un’estremità intatta.

Ora intrecciate le due parti tenendo sempre la parte con la crema di nocciole verso l’alto.

Ricoprite uno stampo da ciambella con carta da forno e mettete dentro la vostra treccia, unendo le estremità.

Mettete a lievitare per un’ora in forno acceso a 30°.

Dopo la lievitazione spennellate con latte abbondante e aggiungete le nocciole spezzettate.

Cuocete a 170° per circa 25 minuti. Per i primi 15 minuti vi consiglio di lasciare la treccia coperta con un foglio di alluminio, in questo modo la crema di nocciole rimarrà morbida.

Se volete che arrivi intatta alla colazione dovete nasconderla!

Dolce colazione a voi e ai vostri cari!

Grazie mille per aver letto questa ricettina!
Seguitemi e lasciate i vostri commenti qui alla fine dell’articolo, oppure su tutti i social:
      Facebook, Instagram e Twitter

Mi fa sempre piacere leggere i vostri complimenti e le vostre opinioni, grazie mille!

Se vi interessa ricevere per email tutte le novità del blog, potete iscrivervi alla newsletter proprio qui sotto

Se volete condividere questa ricetta con i vostri amici, basta cliccare sui pulsanti social (Facebook, Twitter, Whatsapp e Google+ ) che trovate proprio qui in alto.

Dolce giornata, un abbraccio

                                                                                  Gaia

                               

Precedente Muffin al cacao e cocco (senza burro e senza uova) Successivo Crostata light senza zucchero con confettura ai frutti di bosco

Lascia un commento